Nuovo governo e la strategia nazionale per l’intelligenza artificiale

Tutto il mondo sta investendo in soluzioni per l’intelligenza artificiale: gli Stati Uniti dovrebbero superare i 37 miliardi di euro, mentre l’Europa, il secondo mercato globale, dovrebbe investire 21 miliardi di euro entro il 2023.

La Commissione europea ha pubblicato il Piano coordinato sull’intelligenza artificiale,   avviando una Alleanza europea per l’Intelligenza artificiale e istituendo un Gruppo di esperti di alto livello sull’IA. Quest’ultimo è un gruppo indipendente di 52 esperti a cui è stato affidato il compito di definire gli orientamenti etici e le politiche di investimento sull’IA in Europa, esposti nei seguenti documenti:

  • “A definition of AI: Main capabilities and scientific Disciplines”
  • “Ethics Guidelines for Trustworthy AI”
  • “Policy and Investment Recommendations for Trustworthy AI”

E in Italia? La sfida dell’Intelligenza artificiale si gioca sulla Pubblica Amministrazione Strategia nazionale per l’AI e il programma “Innovazione” del Governo Conte bis. Tre i ministri interessati al programma: il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli (M5S), Paola Pisano (M5S) ministra per l’innovazione e Francesco Boccia ministro degli Affari regionali (PD).

La Strategia nazionale si svilupperà sempre all’interno del Piano europeo coordinato sull’IA e sarà fondamentale per favorire la transizione digitale della società italiana e del sistema produttivo nel suo insieme.

Al termine del periodo di consultazione (13 settembre) il Governo completerà la redazione del documento definitivo della strategia nazionale per l’intelligenza artificiale.