Come aggiungere la tecnologia al business per ottenere l’Effetto Moltiplicatore

Non è ancora chiaro come e in che modo ci riprenderemo dallo “stop” imposto dal Covid-19, ma su una cosa non ci sono dubbi: in questo contesto, le aziende sono chiamate a guardare a una realtà nuova di trasformazione digitale che in questi ultimi anni sta registrando un’accelerazione crescente.

Quella che si può definire come la Rivoluzione industriale del ventunesimo secolo, ha delle implicazioni profondissime su come le imprese di numerosi settori organizzano la propria strategia.

Adattarsi ai CAMBIAMENTI ESTERNI è fondamentale

Che il mondo sia molto cambiato negli ultimi anni è un dato di fatto. L’accesso massivo alla Rete, la diffusione di tecnologie “intelligenti”, la disponibilità di un enorme quantitativo di informazioni e le soluzioni in cloud, sono alla base di una rapida e continua ridefinizione delle mappe produttive e distributive.

In questo contesto la trasformazione digitale non può rappresentare solo un’opzione o un canale accessorio, ma un elemento centrale su cui puntare, attraverso diffusione delle competenze, investimento nella ricerca e interventi sulle infrastrutture di connettività, data center e accesso alla Rete e evoluzione dei modelli operativi.

Ogni imprenditore dovrebbe DIREZIONARE LA PROPRIA AZIENDA verso la trasformazione digitale

La prima direzione in cui procedere è quella di favorire l’incrocio fra business e tecnologia, imparando a sviluppare nuove professionalità multidisciplinari ed essere attenti e ricettivi riguardo le sollecitazioni provenienti dall’innovazione tecnologica, dai nuovi modelli di consumo dei clienti, dalla collaborazione con le start-up e così via. Essere attenti a questi mutamenti significa diventare leader della trasformazione digitale e non semplicemente dei follower, sia come impresa che come sistema-paese.

Vuoi sapere come trasformare la tua azienda e renderla più digitale? Contattami per saperne di più.

Paola Persico

Co-founder Beatreex Srl