La tua fabbrica è intelligente?

Quando una fabbrica è intelligente vuol dire che è in grado di applicare protocolli di lavoro smart.

Il Covid in questo senso detta legge e obbliga ad adottare determinate misure.

Ci impone di ripensare gli spazi, di mantenere il distanziamento e tutte queste regole, di riflesso, determinano un approccio diverso e fortemente digitalizzato.

Lavoro da remoto: diventerà il futuro?

La modalità di lavoro da remoto è quella prediletta ADESSO, ma non è detto che non lo diventi anche in futuro.

In questo periodo si sta ragionando proprio sull’eventualità che il lavoro smart diventi la norma anche a pandemia terminata.

Il lavoro da remoto non riguarda solo gli uffici o certe altre professioni, ma sta interessando sempre più anche l’industria manifatturiera e perfino quella pesante.

L’incapacità di presidiare questi luoghi ma, al tempo stesso, la necessità di portare avanti la produzione, sono le condizioni di partenza per pensare seriamente a strategie di smart working e di riorganizzazione del lavoro.

A quel punto la fabbrica intelligente non è più una scelta, ma una vera e propria necessità.

Misurare lo “stato dell’arte”

Parlare di fabbrica intelligente significa anche fare i conti con concetti come “digital twin” e IoT.

Senza scendere troppo nei tecnicismi, quello che è importante da capire è che il dato, o big data al plurale, sono importantissimi e vanno valorizzati al meglio.

Per farlo però occorrono delle tecnologie intelligenti che analizzino i dati generati a livello di ogni singolo prodotto, pezzo, macchina utensile, linea produttiva e così via.

Solo in questo modo si può controllare lo “stato dell’arte” e influire positivamente sulla qualità e la continuità dei processi di produzione.

Quello che è certo è che l’Intelligenza Artificiale è tra le tecnologie che sta trasformando la nostra società non solo nelle aziende ma anche nel quotidiano e nel privato.

Se ben utilizzata, può essere una sorgente considerevole di prosperità economica e portare le aziende a risultati incredibili.

Tecnologia e…filosofia

Troviamo interessante interrogarci e fare considerazioni sui cambiamenti che dobbiamo aspettarci quando il modello di Industria 4.0 sarà la norma, la fabbrica intelligente non sarà qualcosa di esclusivo e lo smart working diventerà il modo più scontato per lavorare.

A livello individuale e sociale ci saranno sicuramente delle ripercussioni interessanti, partendo dal tipo di relazione che il lavoratore deve instaurare con la macchina o con una tecnologia sempre più pervasiva e autonoma dal punto di vista decisionale.

Un bel cambiamento che rende noi, che ci occupiamo di tecnologia, impazienti di vedere quali risultati e novità porterà.

Il team di Beatreex