Spazi di lavoro digitali: ecco le tecnologie che contribuiscono alla crescita del business

Gli spazi di lavoro digitali, anche detti digital workplace, sono quegli ecosistemi di lavoro in cui la tecnologia supporta la modalità di svolgimento dei compiti aziendali.

I digital workplace sono la nuova frontiera del mondo del lavoro, e lo abbiamo visto ampiamente in questi mesi attraverso un utilizzo sempre più massiccio dello smart working.

Favorire nuove modalità di lavoro accelera il business

In Italia il lavoro “agile” è arrivato anche con qualche mese di ritardo. Altrove, in Europa e anche in nazioni dove la tecnologia applicata al settore lavorativo è già molto più avanti, lavorare da remoto non costituisce certo una novità ma è piuttosto abbastanza comune.

Ma quali sono i nuovi trend che ridisegnano gli spazi di lavoro digitali? Scopriamoli insieme.

Non solo utilizzo di Big Data e Cloud

Negli spazi di lavoro digitali avviene qualcosa di molto, molto interessante per l’azienda.

Reperire informazioni rilevanti per il proprio lavoro nel minor tempo possibile e operare sempre su dati aggiornati, diventa una certezza. In questo modo si favorisce un maggior coinvolgimento delle risorse esterne coinvolte in un progetto.

Ad ogni modo, i nuovi trend che ridisegnano gli spazi di lavoro digitali non sono soltanto l’utilizzo di archiviazione di dati in Cloud o lo sfruttamento massivo e competente dei Big Data ma molto di più.

In questi nuovi trend troviamo:

  • Intelligenza artificiale e ambienti knowledge: il machine learning è utilizzato per migliorare il benessere del dipendente. Gli algoritmi di AI permettono di offrire informazioni personalizzate, in modo proattivo, a ciascun membro dell’organizzazione sulla base delle attività che sta svolgendo, delle sue abitudini e necessità anche non manifeste.
  • Assistenze virtuali: concierge digitali evoluti assistono il dipendente in ogni sua necessità. Il lavoratore può interpellarli facilmente da qualunque luogo e in qualunque istante e ricevere in tempo reale informazioni rilevanti per i propri task, risparmiando tempo prezioso.
  • Ready analytics: le analisi dei dati di contesto aiutano il dipendente a svolgere il proprio lavoro in modo più efficace e rapido.

Tecnologie incredibili per vantaggi incredibili

Gli spazi di lavoro digitali si rifanno quindi a delle tecnologie che migliorano decisamente l’ambiente e il processo produttivo. Le caratteristiche di un ambiente di lavoro digitale sono tantissime, vediamone alcune.

Le 5 caratteristiche di un ambiente di lavoro digitale

  • Semplicità d’uso: le modalità di utilizzo degli spazi comuni devono essere chiare e semplici. Le tecnologie digitali devono essere orientate all’utilizzatore, mutuando le logiche di user experience dall’universo consumer.
  • Accessibilità universale: dati e applicazioni di lavoro devono essere accessibili da notebook, desktop, smartphone e tablet in modo seamless, quindi fluido e trasparente per l’utente.
  • Dimensione collaborativa: occorre prevedere spazi e applicazioni per condivisioni collaborative, dal supporto all’instant messaging via mobile alla condivisione di documenti digitali, per abilitare una collaborazione in tempo reale.
  • Apertura: applicazioni e dati non devono essere segregati all’interno di sistemi chiusi ma accessibili a dipendenti e collaboratori in modo semplice, sfruttando il cloud e la connettività diffusa.
  • Intelligenza: la tecnologia implementata dovrà guidare l’utente passo passo attraverso assistenti virtuali, demo e tutorial particolarmente intuitivi.

Grazie alla tecnologia le aziende diventano inarrestabili, pronte a conquistare nuovi obiettivi di business.

Andrea Fulginiti,
Delivery Manager di Beatreex